Assemblea del CSI-Piemonte approvato il bilancio 2011, 163 milioni di volume della produzione e utile netto positivo

Dopo cinque anni, si inverte il trend negativo.

Volume della Produzione per 163 milioni di Euro, con una crescita del 4% rispetto all’anno precedente, e un utile netto di 551 mila Euro. Sono questi i numeri più significativi del Bilancio 2011 del CSI Piemonte, approvato dall’Assemblea consortile presieduta dall’Assessore allo Sviluppo economico, Ricerca e Innovazione della Regione Piemonte Massimo Giordano.

«I dati di bilancio confermano un ritorno alla crescita» commenta il Direttore Generale del CSI, Stefano De Capitani. «Per la prima volta dopo cinque esercizi, infatti, i ricavi del Consorzio tornano a salire: un risultato particolarmente significativo se consideriamo la crisi generale del settore e che conferma la capacità ritrovata di dare risposte soddisfacenti ai nostri utenti».

«Non solo: anche gli investimenti aumentano» precisa De Capitani «attestandosi nel 2011 a 15 milioni di Euro in nuove tecnologie e software. Crescono anche la redditività delle vendite (2,92%) e la redditività del capitale investito (2,56%).

E per l’esercizio 2012 si prevede un ulteriore passo in avanti, con valore della produzione per 181 milioni di Euro (+11%), a fronte di un utile netto sempre positivo. E continuerà anche il trend positivo degli investimenti, per il rinnovamento delle infrastrutture e delle soluzioni a disposizione degli Enti Consorziati.

Per ulteriori informazioni: Ufficio Stampa CSI-Piemonte
Tel. 346.6948015 - E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - www.csipiemonte.it