Tipologia
Nazionale

Piattaforma Covid-19 Regione Piemonte

In piena emergenza, abbiamo realizzato per la Regione Piemonte e messo a disposizione dell’Unità di Crisi regionale la “Piattaforma Covid-19 Regione Piemonte”, un vero ERP open source che traccia e monitora tutte le attività che riguardano i pazienti affetti da Covid 19. Le principali funzionalità sono: presa in carico dei pazienti, richiesta dei tamponi, gestione del decorso, dimissioni, trasferimenti e gestione delle quarantene.

Si tratta di una soluzione unica in Italia, basata su infrastruttura cloud, per gestire in tempo reale tutte le informazioni cliniche ed epidemiologiche in possesso dei vari attori coinvolti, dando loro la possibilità di analizzarle e prendere decisioni in tempi stretti.

Il sistema consente di monitorare i processi sanitari e di tracciare tutto il percorso dalla richiesta di tampone alla registrazione del risultato. Permette di gestire la disponibilità dei posti letto nelle varie strutture, verificando in tempo reale quelli delle aree critiche (terapia intensiva, semi-intensiva, etc). Una dashboard evidenzia i posti liberi e occupati in ogni ospedale. Un’app per smartphone supporta i sindaci piemontesi nella gestione efficace delle quarantene, fornendo loro un elenco delle persone del proprio comune.

L’integrazione con i dati anagrafici presenti nell’anagrafe assistiti regionale, gestita dal CSI, permette di seguire il percorso di cura di ogni persona presa in carico dal sistema sanitario.

È stata realizzata anche una componente per i medici di medicina generale (MMG) e pediatri di libera scelta (PLS) per la visualizzazione dei dati dei propri assistiti e per la segnalazione ai Servizi di Igiene e Sanità Pubblica (SISP) dei casi sospetti da prendere in carico. Ulteriori moduli consentono la gestione dei fabbisogni di nuovo personale medico e infermieristico da parte delle aziende sanitarie, l’acquisto di beni e presidi medici.

Il CSI ha realizzato la piattaforma in tempi molto stretti, operando sul campo a fianco dell’Unità di Crisi, seguendo un modello di sviluppo del software agile, iterativo, incrementale e basato su una pianificazione adattativa.

In Piemonte la piattaforma è utilizzata dagli operatori dell’Unità di Crisi, dalle 18 Aziende Sanitarie, dai SISP delle Aziende sanitarie locali, dai circa 3.500 medici di medicina generale e pediatri di libera scelta, da 18 laboratori analisi (anche privati convenzionati), con credenziali di accesso rilasciate ad oltre 950 operatori sanitari, 1181 Sindaci, oltre 90 rappresentanti delle Prefetture, Forze dell’Ordine, Protezione Civile. Gli utenti accedono a dashboard e cruscotti di monitoraggio in base alle responsabilità e alle funzioni attribuite.

9 aprile 2020

Argomenti
Salute
Eccellenze e Temi strategici
Sanità digitale