People

L’ABC dei big data

Francesca Ansaldi

“Se dovessi spiegare il mio lavoro ai miei figli farei l’esempio di un gelataio che lavorando conosce sempre di più i gusti dei clienti e produce gelato in base alla sua esperienza. I big data sono le informazioni in cui tutti siamo immersi, che produciamo e usiamo. Queste informazioni arrivano da fonti variegate: sensori, social network, cose, persone, questionari. Quello che mi affascina è che si possono incrociare tra di loro e possono servire a elaborare servizi utili”.

"I Big Data sono presenti nella nostra vita quotidiana in maniera lampante se ci facciamo caso. Ma non dobbiamo pensare sempre a un pericolo: quando vengono usati bene possono essere utili, per esempio in ambito sanità, sicurezza, e ovviamente nel mondo business".

"L'accesso ai dati è un diritto di tutti: possiamo vederli e usarli per un fine diverso da quello per cui sono stati creati. Presupposto importante è però la qualità dell'informazione restituita. Se i dati sono corretti, le deduzioni saranno corrette. La condivisione di questi dati è essenziale per la partecipazione del cittadino, facendo molta attenzione all'esposizione, per evitare di ledere l'altrui libertà o sicurezza".

Francesca Ansaldi
Analista Big Data

Eccellenze e Temi strategici
Data strategy